domicilio

do|mi||lio
s.m.
sec. XIV; dal lat. domicĭlĭu(m), da domus “casa”.


1. AD luogo in cui una persona ha stabilito la sede principale dei propri affari e interessi, che può anche non coincidere con la residenza anagrafica
2. TS astrol. segno zodiacale in cui un corpo celeste è in posizione di influsso ottimale

Polirematiche

a domicilio
loc.avv.
CO
loc.agg.inv. CO direttamente a casa del cliente: servizio a domicilio, consegnare a domicilio
domicilio coatto
loc.s.m.
TS dir.
d. imposto dall’autorità giudiziaria, per ragioni di sicurezza, a individui ritenuti socialmente pericolosi
domicilio fiscale
loc.s.m.
TS dir.
d. al quale il contribuente fa riferimento per quanto concerne l’amministrazione tributaria.
eleggere il proprio domicilio
loc.v.
TS burocr.
fissare, stabilire con un atto scritto un domicilio speciale per fini determinati.
elezione di domicilio
loc.s.f.
TS burocr.
dichiarazione scritta con cui una persona stabilisce l’indirizzo in cui vuole ricevere le comunicazioni relative ai suoi affari
franco a domicilio
loc.agg.inv.
TS
loc.avv. TS comm. dicitura secondo la quale si indica che le spese di trasporto della merce sono state pagate dal mittente fino alla consegna a domicilio
franco domicilio
loc.agg.inv.
TS
loc.avv. TS comm. => franco a domicilio
lavoratore a domicilio
loc.s.m.
CO
1. domestico
2. chi svolge un’attività lavorativa presso il proprio domicilio
lavoro a domicilio
loc.s.m.
CO
attività remunerata svolta presso la propria abitazione
violazione di domicilio
loc.s.f.
TS dir.
reato di chi si introduce illegalmente e con la forza nell’abitazione altrui o in altro luogo di privata dimora
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità