esclusivo

e|sclu|ṣì|vo
agg.
av. 1683; dal lat. mediev. exclusīvu(m), v. anche escludere; nell’accez. 2 cfr. fr. exclusif.


AU
1. che esclude: clausola esclusiva
2a. diretto o dedicato solo ad alcune persone con esclusione di tutte le altre: vantaggio esclusivo, diritti esclusivi | che esclude qualsiasi interferenza da parte di altre persone per un forte senso del possesso: un amore, un rapporto esclusivo
2b. riservato a pochi privilegiati: è un circolo molto esclusivo
3. che gode di un’esclusiva commerciale: produttore esclusivo, agente esclusivo per la provincia | fatto o distribuito in esclusiva: modello esclusivo
4. BU che ritiene valide solo le proprie idee

Polirematiche

disgiunzione esclusiva
loc.s.f.
TS log.
d. di temini o proposizioni che si escludono a vicenda
OR esclusivo
loc.s.m.inv.
TS mat.
operazione logica tra due o più proposizioni che dà risultato nullo se entrambe hanno valore nullo o uno, e corrisponde all’operazione logica di disgiunzione esclusiva (simb. XOR)
proposizione esclusiva
loc.s.f.
TS ling.
p. che equivale a due proposizioni, ma attribuisce il predicato a un soggetto e a quello solo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.