esordio

e|ṣòr|dio
s.m.
av. 1294; dal lat. exŏrdĭu(m), v. anche esordire.

AU
1a. TS ret. prima parte dell’orazione | CO estens., parte introduttiva o iniziale di un discorso, di uno scritto: l’esordio di un racconto, di un poema, dopo un lungo esordio ci espresse il suo progetto
1b. TS filol. formula introduttiva di un documento
2. CO principio, inizio: il tuo esordio è promettente, brillante; il mio esordio nel mondo del lavoro sarà domani; anche al pl.: gli esordi sono stati difficili | di un’attività artistica: il suo esordio sul palcoscenico, sul podio, come regista | con il verbo essere forma locuzioni verbali: essere all’esordio, essere agli esordi, incominciare, esordire: è agli esordi della carriera, è solo agli esordi, diamogli il tempo di imparare
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.