filtrare

fil|trà|re
v.tr. e intr.
1612; cfr. fr. filtrer.

AU
1a. v.tr. , far passare attraverso un filtro per depurare: filtrare l’olio, l’acqua, il vino
1b. v.tr. , estens., di qcs., lasciar passare una luce, un suono e sim. attutendolo, smorzandolo: filtrare i raggi solari, filtrare i rumori
2. v.tr. , fig., selezionare, vagliare: filtrare le amicizie, filtrare le informazioni, le notizie
3a. v.intr. (essere) passare, penetrare attraverso un filtro o un materiale poroso: il caffè filtra nella moka, l’umidità filtra attraverso il muro
3b. v.intr. (essere) estens., della luce, di un suono e sim., riuscire a passare solo in parte: un raggio di sole filtra tra le persiane
4. v.intr. (essere) fig., diffondersi, trapelare: sono filtrate notizie che dovevano rimanere segrete
5. v.intr. BU (essere) infiltrarsi, intrufolarsi
6. v.intr. TS (essere) sport nel calcio, della palla, riuscire a oltrepassare la difesa avversaria: la palla filtra in area, far filtrare la palla
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.