fondere

fón|de|re
v.tr. e intr.
2ª metà XIII sec; lat. fŭndĕre “1versare”.


AU
1. v.tr., far passare dallo stato solido a quello liquido: fondere un metallo, l’oro; fondere la cera, fondere il ghiaccio, fondere lo zucchero
2. v.tr., ricavare oggetti metallici facendo colare il metallo fuso in una forma o in uno stampo: fondere una statua
3. v.tr., provocare la fusione di una parte di un motore a scoppio per attrito o surriscaldamento dovuto a insufficiente lubrificazione: fondere le bronzine, i pistoni | anche ass., grippare: non ho messo olio nel motore e ho fuso
4. v.tr., fig., mettere insieme, unire più elementi in un tutto organico: fondere due società, due partiti, due gruppi
5. v.tr., fig., combinare in modo armonioso, amalgamare: fondere i colori, i suoni
6. v.tr. LE versare, spargere copiosamente: la gente che fonde a goccia a goccia | per li occhi il mal che tutto il mondo occupa (Dante) | fig., dissipare, dilapidare: convien che sanza pro si penta | qualunque… biscazza e fonde la sua facultade (Dante)
7. v.tr. OB divulgare, diffondere
8a. v.intr. (avere) CO passare dallo stato solido a quello liquido, sciogliersi: la cera fonde al calore
8b. v.intr. (avere) CO di motore, grippare: senza olio, il motore ha fuso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.