foraneo

fo||ne|o
agg.
1693; dal lat. mediev. foranĕu(m), der. di foris “fuori”.


1. TS edil. di strada, abitazione e sim., che è situata fuori della città
2. TS mar., geogr. di opera, di struttura, esterna a un porto o a un’insenatura: difesa, diga foranea; promontorio foraneo, che si protende molto nel mare
3. BU che viene da fuori, da lontano; vento foraneo, che spira dal largo

Polirematiche

motovedetta foranea
loc.s.f.
TS mar.
m. impiegata nelle acque immediatamente adiacenti a quelle portuali
pane foraneo
loc.s.m.
BU
quello prodotto da panifici che si trovano in centri minori, esterni alla città in cui viene venduto
vicariato foraneo
loc.s.m.
TS eccl.
distretto comprendente più parrocchie in cui si può dividere una diocesi, sede del vicario foraneo
vicario foraneo
loc.s.m.
TS eccl.
v. con il compito di vigilare sulle parrocchie di una diocesi raggruppate in distretti o vicariati
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.