gradire

gra||re
v.tr., v.intr.
av. 1294; lat. *gradīre, v. anche 2grado.


AU
1. v.tr., accogliere di buon grado, accettare con piacere: gradire un invito, un regalo | in espressioni di cortesia, nell’offrire spec. cibi, bevande e sim.: gradisce una tazza di caffè?; anche ass.: gradite?, voglia gradire; tanto per gradire, per non offendere rifiutando
2. v.tr., spec. al cond., volere, desiderare: gradirei un bicchiere d’acqua
3. v.tr. OB rendere contento, rallegrare | ricompensare
4. v.intr. (avere o essere) LE riuscire gradito, far piacere: Tucidide accennava con disdegno alle storie… che si distendono in favole per gradire al volgo (Croce)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità