grazie

grà|zie
inter., s.m.inv.
1801; propr. pl. di grazia, cfr. loc. lat. gratias agĕre “ringraziare”.


AD
1a. inter., esprime ringraziamento, gratitudine, riconoscenza: grazie per il regalo; grazie per tutto ciò che hai fatto per me; grazie di tutto; grazie di cuore; grazie tante!; grazie mille!; grazie infinite!; mille grazie!; molte grazie!; grazie a lei!
1b. inter., esprime un cortese assenso o rifiuto per qcs. che viene offerto: «Posso offrirti un aperitivo?» «Sì, grazie», «No, grazie», «G., sì», «G., no» | iron., per rispondere a un’affermazione ovvia: «Mi piacerebbe vivere di rendita» «G., anche a me!»
2. s.m.inv., ringraziamento: un grazie di cuore; ti meriti proprio un bel grazie

Polirematiche

grazie a
loc.prep.
CO
per merito di: grazie a te ho avuto il lavoro
grazie a Dio
loc.inter.
CO
esprime compiacimento, soddisfazione per la buona riuscita di qcs.
grazie al cielo
loc.inter.
CO
grazie a Dio.
rendere grazie
loc.v.
CO
ringraziare, spec. nel linguaggio religioso: rendiamo grazie a Dio!
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità