immondo

im|món|do
agg.
1305-06; dal lat. immŭndu(m), v. anche 2mondo.


1. LE sudicio, sozzo: la bocca d’atro sangue immonda (Tasso) | spec. di animale, che vive nella sporcizia o che si nutre di cose ripugnanti: io col bastone | come una bestia immonda | scaccerò te (D’Annunzio)
2. CO fig., moralmente impuro: esseri, spiriti immondi, i demoni | estens., turpe, spregevole: macchiarsi di una colpa immonda, un’individuo immondo | iperb., con valore genericamente negativo: un film veramente immondo!, una brodaglia immonda
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità