impressionismo

im|pres|sio||ṣmo
s.m.
1883; cfr. fr. impressionnisme.


1. TS pitt. corrente pittorica, sviluppatasi in Francia fra il 1867 e il 1880 che, in opposizione all’accademismo e al realismo, si proponeva un uso più libero di luce e colore per rendere l’impressione immediata e soggettiva della realtà
2. TS lett. estens., tecnica narrativa o poetica che mirava alla rappresentazione della realtà e degli stati d’animo attraverso notazioni ed effetti rapidi e vivaci e la ricerca di suggestioni coloristiche
3. TS mus. corrente, caratterizzata dal rifiuto delle norme accademiche, che privilegiava gli elementi armonici e timbrici, l’uso della dissolvenza, della sfumatura e di scale modali non tradizionali
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità