infecondità

in|fe|con|di|
s.f.inv.
av. 1342; dal lat. infecunditāte(m), v. anche infecondo.


1a. CO l’essere infecondo, il non poter generare
1b. TS med., vet. nella donna e nelle femmine dei mammiferi, incapacità di condurre a termine la gravidanza almeno fino all’epoca di vitalità del feto
2. CO estens., improduttività di un terreno
3. CO fig., incapacità di creare, di produrre qcs.: infecondità di ingegno
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità