iniziazione

i|ni|zia|zió|ne
s.f.
1745; dal lat. initiatiōne(m), v. anche iniziare.


1. BU inizio
2a. CO complesso di procedure o cerimonie con cui si inizia qcn. a un culto, a una società segreta e sim.: cerimonia, rito di iniziazione
2b. TS etnol., antrop. complesso di pratiche e prove attraverso cui un individuo passa da una condizione a un’altra (ad es. dallo stato puberale a quello adulto) o accede a determinati privilegi: iniziazione tribale, riti magici d’iniziazione
3a. CO estens., avviamento a una disciplina, a un’attività particolare: iniziazione alla musica, alla vita ascetica
3b. CO scherz., prima esperienza sessuale: iniziazione amorosa

Polirematiche

d’iniziazione
loc.agg.inv.
CO
iniziatico
iniziazione puberale
loc.s.f.
TS etnol.
iniziazione praticata nel periodo successivo al raggiungimento della pubertà, durante la quale i giovani vengono tenuti separati dal resto della società per attendere, con la guida di adulti esperti, alla propria formazione prima dei veri e propri riti di passaggio.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità