inno

ìn|no
s.m.
av. 1294 nell'accez. 2; dal lat. hўmnu(m), dal gr. húmnos.

CO
1. TS lett. nell’antichità classica, componimento lirico spec. in esametri, in origine accompagnato dalla danza e dal canto, in onore di una divinità o di un eroe: innalzare un inno ad Apollo
2a. TS st.relig. nella liturgia cristiana, anticamente, salmo, canto biblico
2b. TS lit. nel culto cristiano, componimento in strofe metriche o ritmiche in lode di Dio, della Vergine o dei Santi | ciascuno dei canti strofici contenuti nel breviario esprimenti il significato delle feste e ricorrenze religiose
3. TS lett. componimento poetico di tono solenne e di argomento elevato: gli Inni Sacri del Manzoni
4. CO canto corale ispirato a ideali patriottici, politici, civili: intonare un inno | fig., discorso, scritto e sim. di tono celebrativo ed encomiastico: le sue parole sono un inno alla libertà

Polirematiche

inno ambrosiano
loc.s.m.
TS lit.
=> Te Deum
inno cherubico
loc.s.m.
TS lit.
i. che si canta durante il trasferimento delle ostie dall’altare della protesi a quello su cui si celebra la messa
inno nazionale
loc.s.m.
CO
i. patriottico scelto ufficialmente come rappresentativo di una nazione
inno orfico
loc.s.m.
TS filos.
testo poetico composto in ambiente neoplatonico e neopitagorico e tradizionalmente attribuito al mitico cantore Orfeo | al pl., raccolta di tali testi.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità