interim

ìn|te|rim
s.m.inv.
av. 1527; dal lat. ĭntĕrim “frattanto, nel frattempo”.


1. OB periodo, intervallo di tempo
2. TS burocr. periodo di tempo che intercorre tra la cessazione di una nomina pubblica o istituzionale e la nomina successiva, durante il quale competenze e incarichi sono affidati provvisoriamente a organi non titolari; la competenza o l’incarico stesso: assumere l’interim degli Esteri
3. TS stor. in Germania all’epoca della Riforma, accordo provvisorio promosso da Carlo V tra luterani e cattolici, in attesa di una risoluzione definitiva delle controversie religiose da parte di un concilio ecumenico
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità