laude

làu|de
s.f.
av. 1224; dal lat. laude(m), v. anche lode; nell’accez. 2 cfr. lat. mediev. laudes.


1. LE elogio, lode: disiato da persone sagge, | ché de l’altre selvagge | cotanto laude quanto biasmo prezza (Dante)
2. TS lit. al pl., seconda parte dell’ufficio divino che si recita al mattino
3. TS lett. => lauda
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.