legittimazione

le|git|ti|ma|zió|ne
s.f.
sec. XIV;


1. CO il legittimare e il suo risultato | TS dir. attribuzione della qualità di figlio legittimo a un figlio naturale, mediante susseguente matrimonio dei genitori o decreto del capo dello stato
2a. TS dir. il comprovare, il rendere giuridicamente valido: legittimazione di un atto
2b. TS dir. idoneità giuridica a essere soggetto del rapporto che si svolge nell’atto
3. CO riconoscimento di validità, giustificazione morale anche di ciò che, in linea di principio, appare o è illecito o riprovevole
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.