legittimità

le|git|ti|mi|
s.f.inv.
1656-57 nell'accez. 2; dal lat. mediev. legitimitāte(m), v. anche legittimo; nell’accez. 1 cfr. fr. légitimité.


1. CO TS dir. l’essere conforme al diritto, alla legge, alle norme giuridiche: legittimità di un ordinamento, di un provvedimento, di un atto | l’essere conforme a un diritto di origine storica o divina: legittimità di un potere, legittimità di una monarchia, legittimità di una successione dinastica
2. CO estens., l’essere legittimo, valido, fondato: legittimità di una richiesta, di un dubbio

Polirematiche

legittimità costituzionale
loc.s.f.
TS dir.
piena rispondenza delle norme stabilite da un atto legislativo alle norme dettate dalla costituzione.
sindacato di legittimità
loc.s.m.
TS dir.
=> sindacato di costituzionalità.
vizio di legittimità
loc.s.m.
TS dir.amm.
ciascuno dei possibili vizi di un atto amministrativo consistenti in una mancanza di corrispondenza rispetto a parametri giuridici usualmente ripartiti nelle tre categorie della violazione di legge, dell’incompetenza e dell’eccesso di potere
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.