legittimo

le|gìt|ti|mo
agg.
1348-53; dal lat. legĭtĭmu(m), der. di lex, legis “legge”.


AU
1. conforme alla legge, consentito, riconosciuto dalla legge: matrimonio legittimo, potere legittimo
2. di qcn., che è tale in virtù della legge, che esercita le sue funzioni o i suoi diritti in conformità alla legge: magistrato, giudice legittimo, proprietario legittimo, successore legittimo
3. estens., giusto, lecito: richiesta legittima, dubbio legittimo
4. BU pop., genuino, non adulterato: vino, olio legittimo

Polirematiche

erede legittimo
loc.s.m.
TS dir.
e. designato dalla legge, in mancanza di testamento
famiglia legittima
loc.s.f.
TS sociol.
f. fondata sul matrimonio
figlio legittimo
loc.s.m.
TS dir.
f. nato da una coppia sposata
filiazione legittima
loc.s.f.
TS dir.
generazione di figli legittimi, cioè nati da genitori coniugati
legittima difesa
loc.s.f.
CO
forma di autotutela concessa dalla legge al privato quando l’insorgere di un pericolo non gli consenta di rivolgersi all’autorità pubblica
legittima suspicione
loc.s.f.
TS dir.
non com. => legittimo sospetto
legittimo sospetto
loc.s.m.
TS dir.
condizione per cui può essere disposta la rimessione del processo penale per il sospetto che l’ambiente locale determini qualche influenza sul corso del procedimento e sulla decisione del giudice.
paternità legittima
loc.s.f.
TS dir.
p. in cui la procreazione è avvenuta nell’ambito del matrimonio
successione legittima
loc.s.f.
TS dir.
quella che riguarda il coniuge e i discendenti legittimi e naturali del defunto
uso legittimo delle armi
loc.s.m.
TS dir.
u. delle armi permesso a un pubblico ufficiale in determinate circostanze, ad es. per impedire la consumazione di un delitto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità