legno

|gno
s.m.
av. 1294 nelle accez. 4 e 5; lat. lĭgnu(m) “legno per ardere”.


1. FO la parte solida e compatta del tronco, dei rami e delle radici di alberi e arbusti situata al di sotto della corteccia | TS bot. insieme degli elementi cellulari lignificati, delle fibre di sostegno e delle cellule parenchimatiche che costituiscono il tessuto dei tronchi, dei rami e delle radici degli alberi e permettono il passaggio della linfa agli organi vitali
2. FO materia prima fornita dagli alberi, usata come materiale da costruzione, per lavori di falegnameria, come combustibile, ecc.: legno da ardere, legno da costruzione, legno da intarsio; segare, piallare il legno; legno stagionato, legno di noce, di ciliegio, mobili di legno, pavimento in legno; duro come il legno, durissimo
3. FO pezzo di legno: metti un altro legno sul fuoco | bastone, mazza: picchiare con un legno
4. LE con meton., albero: o divina virtù … vedra’ mi al pié del tuo diletto legno (Dante)
5. LE con meton., imbarcazione, nave: legno vidi già dritto e veloce | correr lo mar (Dante)
6. LE con meton., calesse, carrozza: sente fermarsi un legno all’uscio (Manzoni)
7. TS mus. al pl., insieme degli strumenti a fiato costruiti, almeno originariamente, in legno come ad es. il flauto, l’oboe, l’ottavino, il clarinetto, il fagotto, il controfagotto, ecc. | settore dell’orchestra che comprende tali strumenti
8. TS sport nel golf, tipo di mazza
9. TS arte non com. => silografia

Polirematiche

cuore del legno
loc.s.m.
TS bot.,bot.
→ durame
lana di legno
loc.s.f.
CO
materiale composto da truciolato di legno leggero, utilizzato per imballaggi
legno da ferita
loc.s.m.
TS bot.,bot.
l. formatosi in seguito a lacerazione dei tessuti esterni della pianta, con struttura diversa da quella del legno normale in quanto formato inizialmente da cellule quasi isodiametriche e solo successivamente da elementi allungati
legno estivo
loc.s.m.
TS bot.,bot.
il legno esterno delle cerchie annuali costituito da elementi conduttori con pareti ispessite e diametro  ridotto, che si forma verso la fine del periodo vegetativo ed è di norma più compatto e più scuro di quello primaverile
legno perfetto
loc.s.m.
TS bot.,bot.
→ durame
legno primario
loc.s.m.
TS bot.,bot.
quello prodotto dall'attività dei meristemi primari
legno primaticcio
loc.s.m.
TS bot.,bot.
→ legno primaverile
legno primaverile
loc.s.m.
TS bot.,bot.
il legno che, nelle cerchie annuali, occupa la posizione più interna ed è costituito da elementi conduttori con diametro ampio e pareti sottili
legno secondario
loc.s.m.
TS bot.,bot.
quello prodotto dall'attività dei meristemi secondari
legno tardivo
loc.s.m.
TS bot.,bot.
→ legno estivo
paglia di legno
loc.s.f.
CO
lana di legno
pasta di legno
loc.s.f.
TS cart.
materia prima usata per la preparazione di carta o cartoni, ottenuta sottoponendo il legno a particolari trattamenti
pezzo di legno
loc.s.m.
CO
persona insensibile
portare legna al bosco
loc.v.
CO
portare acqua in mare
ramo a, da legno
loc.s.m.
TS agr.
r. che produce solo foglie
scalpello per legno
loc.s.m.
TS artig.
=> scalpello da falegname
testa di legno
loc.s.f.
CO
1. persona ottusa, ostinata, ignorante
2. prestanome
tornio da legno
loc.s.m.
CO
t. munito di un supporto rigido sul quale l’operatore poggia il pezzo e lo lavora spec. con lo scalpello e la sgorbia, tenendolo con le mani
zucchero di legno
loc.s.m.
TS biochim.
=> xilosio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità