1madrigale

ma|dri||le
s.m.
av. 1370; etim. incerta, forse dal ven. ant. madregal “semplice”, dal lat. matricalis “della matrice”.


1. TS lett. composizione poetica costituita da due o più terzetti a rima varia, seguiti da un distico finale a rima baciata o da due a rima alternata, o anche da endecasillabi e settenari con schema libero, di argomento spec. pastorale, amoroso o anche caricaturale, diffuso in Italia dal XIV al XVIII sec. | estens., breve componimento in versi di contenuto amoroso
2. TS mus. composizione polifonica a più voci, talora con accompagnamento strumentale, di soggetto profano, diffusa tra il XIV e il XVII sec.
3. BU fig., frase gentile o scherzosa, complimento
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità