mantenere

man|te||re
v.tr.
av. 1250; loc. lat. manu tenēre “tenere con la mano”.


FO
1a. fare in modo che qcs. duri a lungo, rimanga inalterato, non venga meno: mantenere l’ordine, la disciplina, il potere, la pace, mantenere un ritmo costante, mantenere l’equilibrio, mantenere la linea, mantenere i contatti con qcn.; manteniamo la calma!, stiamo calmi, non perdiamo la testa | conservare un determinato comportamento morale o intellettuale: mantenere un contegno, una condotta esemplare
1b. tener saldo, difendere: mantenere le posizioni conquistate, mantenere un primato, il titolo di campione del mondo
2a. fare in modo che qcs. rimanga in una determinata condizione: mantenere fresco un alimento, mantenere vivo l’interesse di qcn.
2b. far rimanere qcn. in un determinato stato, in una determinata situazione: mantenere in vita qcn., lo sport lo mantiene giovane
3. BU come espressione di augurio o di ringraziamento, conservare in buona salute qcn., tenerlo in vita: Dio ti mantenga!
4a. FO adempiere, rispettare: mantenere un impegno | mantenere un segreto, non rivelarlo
4b. FO tener fede a ciò che si è detto o promesso: mantenere un giuramento, una promessa, mantenere la parola data
5a. FO provvedere al sostentamento o al mantenimento di qcn.: mantenere una famiglia numerosa, mantenere un figlio agli studi; farsi mantenere, dipendere economicamente da qcn., spec. con sfumatura negativa: si fa mantenere dalla moglie | estens., far fronte alle spese che qcs. comporta: mantenere la casa, la macchina
5b. CO finanziare, sostenere economicamente: mantenere un’istituzione benefica, un ospedale
6. CO fare in modo che qcs. rimanga in buone condizioni provvedendo alla sua manutenzione: mantenere un giardino

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità