matricola

ma|trì|co|la
s.f.
av. 1363; dal lat. matrīcŭla(m), dim. di matrix, -icis "matrice".

AU
TS 1. stor. nell’organizzazione medievale delle corporazioni d’arti e mestieri, pubblico registro sul quale erano annotati con numerazione progressiva coloro che avevano diritto a esercitare una data arte o professione
2. TS burocr. registro nel quale sono iscritte progressivamente persone o cose appartenenti a una determinata categoria | il numero di matricola di tali persone o cose: la matricola di uno studente, di un militare, la matricola di un’auto, di una pistola
3. CO studente iscritto al primo anno di università: una matricola di filosofia, un gruppo di matricole
4. CO estens., chi ha appena intrapreso un’attività, una professione e sim. | TS sport atleta che partecipa per la prima volta a una gara; squadra che è promossa a un girone superiore
5. TS milit. documento nel quale vengono registrati tutti i dati relativi al servizio prestato da ogni singolo militare

Polirematiche

festa delle matricole
loc.s.f.
CO
spec. in passato, cerimonia spesso scherzosa con cui i nuovi studenti venivano dichiarati matricole dagli studenti più anziani
numero di matricola
loc.s.m.
CO
n. che individua una persona o una cosa all’interno di un registro in cui sono iscritte tutte le persone appartenenti a una data categoria o gli oggetti di cui si registrano i passaggi di proprietà: numero di matricola di uno studente universitario; numero di matricola di una pistola
ufficio matricola
loc.s.m.
TS ammin.
spec. nell’amministrazione militare, ufficio che conserva e aggiorna tutti i dati del personale in servizio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità