menzione

men|zió|ne
s.f.
1304-08; dal lat. mentiōne(m), der. di mens, mentis “mente”.


CO il citare, il richiamare alla mente altrui un fatto, una circostanza, un argomento, ecc. o il nominare una persona: fare menzione di qcs., di qcn.; degno di menzione, che merita di essere ricordato

Polirematiche

menzione d’onore
loc.s.f.
CO
menzione onorevole
menzione onorevole
loc.s.f.
CO
attestato di merito che, in un concorso, in una competizione e sim., viene rilasciato a chi è giudicato degno di lode, pur non avendo conseguito il premio posto in palio.
non menzione
loc.s.f.
TS dir.pen.
beneficio che il giudice può concedere al condannato senza precedenti penali, consistente nella non registrazione della condanna stessa nel casellario giudiziario
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità