menzogna

men||gna
s.f.
av. 1294; lat. *mentionĭa nt. pl., prob. der. di mentio, -onis “menzione”, con influsso di mentīri “mentire”.


1. AU affermazione contraria a ciò che è o si crede corrispondente a verità, pronunciata con l’intezione di ingannare e con fini malvagi o utilitaristici; volontaria deformazione, deliberato travisamento del vero: una menzogna ignobile, sfacciata, spudorata; un discorso pieno di menzogne | menzogna pia, pietosa, detta a fin di bene | LE avere faccia, sembianza di menzogna, presentarsi con i tratti inconfondibili del falso: una verità che ha, troppo più di quello che ella fu, di menzogna sembianza (Boccaccio)
2. CO solo sing., abitudine a mentire: vivere nella menzogna
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità