messere

mes||re, mes||re
s.m.
av. 1250; dal provenz. ant. e fr. ant. mesier, messire, comp. di mes, mis “mio” e sire “signore”.


LE
1. titolo onorifico un tempo attribuito a giudici, giureconsulti o ad altre persone autorevoli, spec. anteposto al nome proprio: fa’ saper a’ due miglior da Fano, | a messer Guido e anco ad Angiolello, che… | gittati saran fuor di lor vasello (Dante)
2. signore: ohimè, messere, o voi parete uom di Dio: come dite voi coteste parole? (Boccaccio)
3. OB eufem., scherz., deretano
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità