1metallo

me|tàl|lo
s.m.
av. 1257; dal lat. mĕtallu(m), dal gr. métallon.


1. TS chim. ogni elemento chimico a struttura cristallina, duttile e malleabile, caratterizzato da buona conducibilità termica ed elettrica, elevato peso specifico e potere riflettente, chimicamente elettropositivo, presente in natura allo stato nativo, più spesso in composti (spec. ossidi, solfuri, solfati, carbonati)
2. AU lega metallica usata per la fabbricazione di vari oggetti: un cucchiaio di metallo
3. TS mus. gerg. => heavy metal
4. LE oggetto, strumento di metallo spec. con riferimento a strumenti musicali o armi da fuoco: o metalli | da le bocche tonanti roventi, tonate (Carducci), Wagner possente mille anima intona | a i cantanti metalli (Carducci)
5. OB estens., spec. al pl., miniera, giacimento | estrazione di metalli da tali miniere
6. TS arald. smalto d’oro e d’argento
7. TS fis., mus. => timbro

Polirematiche

età dei metalli
loc.s.f.inv.
TS paletnol.
periodo storico in cui l’uomo cominciò a usare i metalli per la fabbricazione dei suoi oggetti d’uso, diviso in età del rame, del bronzo, del ferro
metallo alcalino
loc.s.m.
TS chim.
m. monovalente, facilmente ossidabile all’aria, il cui ossido ha forte reazione alcalina
metallo comune
loc.s.m.
TS chim.
m., come ad es. il ferro, il rame, il piombo, usato comunemente come materia prima o nella preparazione di leghe
metallo di transizione
loc.s.m.
TS chim.
gruppo di elementi chimici metallici che hanno un livello energetico interno incompleto
metallo giallo
loc.s.m.
BU
moneta d’oro | estens., denaro
metallo leggero
loc.s.m.
TS chim.
m. caratterizzato da peso specifico inferiore a 4
metallo nobile
loc.s.m.
TS chim.
m. come ad es. il platino, l’oro o l’osmio, non attaccabile dagli acidi e che si ossida difficilmente
metallo pesante
loc.s.m.
TS chim.
m. caratterizzato da peso specifico superiore a 4
metallo prezioso
loc.s.m.
CO
m. ad alto valore monetario, come ad es. l’oro, l’argento, il platino, usato spec. nella fabbricazione di gioielli e oggetti preziosi
metallo terroso
loc.s.m.
TS chim.
m. trivalente appartenente al terzo gruppo del sistema periodico, così denominato per l’aspetto terroso del suo ossido
metallo vile
loc.s.m.
TS chim.
=> metallo comune.
non metallo
loc.s.m.
TS chim.
di elemento, che possiede caratteristiche assai differenti da quelle dello stato metallico
taglio dei metalli
loc.s.m.
TS metall.
riduzione di profilati o pezzi vari alle dimensioni volute, ottenuta a caldo o a freddo | asportazione di metallo effettuata con macchine utensili
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità