molo

|lo
s.m.
av. 1313; dal gr. biz. môlos, dal lat. moles “1mole, diga”.

AD
1. AD opera portuale atta a proteggere un bacino dal moto ondoso del mare, attrezzata per l’ormeggio delle imbarcazioni e per attività e servizi vari, collegata con la terraferma e costruita su solide fondamenta
2. TS aer. in un’aerostazione, ciascuno dei bracci che collegano direttamente l’edificio dei servizi con gli aerei, per agevolare l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità