mondare

mon||re
v.tr. e intr.
sec. XIII nell'accez. 3; dal lat. mŭndāre, v. anche 2mondo.


CO
1. v.tr., pulire, spec. liberare da ciò che è inutile o dannoso; mondare il riso: estirpare dalle risaie le erbe infestanti; mondare il grano: vagliarlo
2. v.tr., togliere la buccia, il guscio a un frutto, a un ortaggio e sim.: mondare le castagne, mondare un carciofo
3. v.tr., fig., purificare, liberare dal peccato, da una colpa e sim.
4. v.tr., ripulire dalla sporcizia
5. v.intr. (avere) RE tosc., sbucciarsi: le castagne mondano bene
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità