movimento

mo|vi|mén|to
s.m.
sec. XIII;


FO
1a. spostamento di un corpo da una posizione all’altra nello spazio; moto: dare, imprimere movimento a qcs., movimento rettilineo, circolare; movimento di un pianeta
1b. il muoversi; atto, gesto del corpo o di una sua parte: essere lento, agile nei movimenti; movimento brusco, rapido; fare un movimento con la testa, col braccio
2. attività fisica, moto: per tenersi in forma bisogna fare molto movimento
3. affollamento di persone, intensità di traffico; trambusto, andirivieni: per la strada c’era molto movimento, in quel locale c’è sempre un gran movimento
4. spostamento collettivo di persone da un luogo a un altro: movimento di truppe; movimento di impiegati, di funzionari, da un ufficio a un altro o da una mansione a un’altra | gerg., c’è un movimento, averci un movimento, una trama, un’impresa illecita, anche una relazione amorosa
5. in pittura, scultura e architettura, effetto dinamico prodotto da giochi prospettici, dalla particolare disposizione delle figure o dall’alternarsi delle luci e delle ombre
6. in un’opera letteraria, teatrale o cinematografica, dinamicità del ritmo narrativo
7a. tendenza, corrente volta alla divulgazione e allo sviluppo di determinate idee, dottrine, indirizzi culturali, artistici, ecc.: movimento letterario, pittorico, movimento illuminista, romantico
7b. processo, fenomeno di rilevante durata e importanza storica che coinvolge ampi gruppi sociali ed è volto al perseguimento di determinati obiettivi di carattere economico, politico, sociale, ecc.: movimento sindacale, movimento femminista, movimento giovanile
8. BU sommossa, tumulto, moto: movimenti insurrezionali
9. BU moto dell’animo, sentimento: i movimenti del cuore
10. TS mat. isometria di un piano o di uno spazio tridimensionale su se stesso, tale che due figure corrispondenti si possano sovrapporre l’una all’altra
11a. TS mus. grado di velocità prescritto per l’esecuzione di un pezzo musicale: i termini "adagio", "andante", "allegro", ecc., sono indicazioni di movimento
11b. TS mus. ciascuna delle parti o tempi in cui si suddividono alcune forme compositive: la sinfonia classica consta generalmente di quattro movimenti

Polirematiche

composizione dei movimenti
loc.s.f.
TS fis.
moto risultante che si ottiene da due o più moti dovuti a diverse cause
dirigente del movimento
loc.s.m. e f.
TS ferr.
addetto al movimento dei treni in una stazione ferroviaria.
guerra di movimento
loc.s.f.
TS milit.
g. combattuta tra eserciti che non restano attestati su posizioni statiche, ma effettuano ampie e veloci manovre
libertà di movimento
loc.s.f.inv.
CO
possibilità di agire in base ai propri desideri e alla propria volontà
macchina movimento terra
loc.s.f.
TS tecn.
ciascuna delle macchine (per es. escavatore, pala escavatrice) utilizzate nelle operazioni di scavo per fondazioni, ecc.
movimento automatico
loc.s.m.
TS fisiol.
ciascuno dei movimenti involontari compiuti da organi come il cuore, i polmoni, ecc.
movimento della popolazione
loc.s.m.
TS stat.
in demografia, il processo di rinnovamento continuo cui la popolazione è sottoposta per effetto delle nascite, delle morti e delle migrazioni
movimento di capitale
loc.s.m.
TS rag.
qualsiasi trasformazione di elementi del patrimonio che può risultare dalla vendita di beni fruttiferi, dalla riscossione di crediti, ecc.
movimento di capitali
loc.s.m.
TS econ.
flusso di capitali in entrata e in uscita rappresentato dalla bilancia dei pagamenti di un paese, sia come spostamento di capitali da un mercato a un altro o da un tipo a un altro di investimento, sia come trasformazione di debiti o crediti commerciali in debiti o crediti finanziari o in partecipazioni a capitale
movimento di liberazione
loc.s.m.
CO
organizzazione clandestina armata che conduce azioni di guerriglia per liberare il proprio paese da un’occupazione straniera o da una dittatura
movimento di macchina
loc.s.m.
TS cinem.
l’insieme degli spostamenti eseguiti dalla macchina da presa durante una ripresa
movimento di Oxford
loc.s.m.
TS st.relig.
movimento riformatore interno alla Chiesa anglicana nato a Oxford e sviluppatosi tra il 1833 e il 1845 che, attraverso una serie di pubblicazioni, sosteneva la necessità di restaurare alcune pratiche e cerimonie in uso nella Chiesa romana e un riavvicinamento al cattolicesimo
movimento ecumenico
loc.s.m.
TS eccl.
m. che mira all’unità dei cristiani delle diverse confessioni
movimento moderno
loc.s.m.
TS arch.
complesso di teorie che caratterizzò, spec. nella prima metà del Novecento, l’affermarsi di un nuovo indirizzo nel design e nella pratica architettonica, tendente a promuovere la tecnologia, l’urbanistica e la ricerca della funzionalità delle forme
movimento operaio
loc.s.m.
CO
l’organizzazione della classe operaia e l’insieme delle iniziative, agitazioni e rivendicazioni da essa attuate spec. per il miglioramento della retribuzione e delle condizioni di lavoro
movimento riflesso
loc.s.m.
TS fisiol.
m. involontario provocato da uno stimolo esterno tramite un centro nervoso in prossimità della parte reagente o lontano da essa
Movimento Sociale Italiano
loc.s.m.
CO
formazione politica italiana di destra sorta nel 1946 e scioltasi nel 1994, confluita principalmente in Alleanza Nazionale (sigla MSI)
movimento studentesco
loc.s.m.
CO
m. di contestazione che, a partire dalla fine degli anni ‘60, ha visto la contrapposizione anche violenta degli studenti all’autorità scolastica o accademica o, più in genere, al potere istituzionale.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità