omogeneo

o|mo||ne|o
agg.
av. 1535; dal lat. mediev. homogĕnĕu(m), der. del gr. homogenḗs “della stessa stirpe o specie”, comp. di homo- “1omo-” e génos “1razza, genere”.


CO
1. che è del medesimo genere o carattere, della medesima specie o natura rispetto a qualcos’altro; che non si differenzia sostanzialmente da altri elementi con cui costituisce un tutto uniforme: elementi, materiali, colori omogenei | costituito da parti o elementi affini per qualità e proprietà o, anche, ben armonizzati tra loro: un insieme, un complesso omogeneo; costituito da elementi distribuiti o mescolati in modo uniforme: miscuglio, impasto omogeneo
2. estens., simile, analogo, affine: gusti, interessi omogenei
3. estens., di un gruppo di persone, costituito da individui con caratteristiche etniche, sociali, culturali, ecc. simili: una classe affiatata e omogenea
4. fig., di un’opera letteraria o artistica e sim., uniforme nello stile e nei modi espressivi
5. TS chim., fis. di un corpo o di un insieme di corpi, che presenta nelle sue parti proprietà chimiche o fisiche uniformi | TS fis. di corpo, la cui densità presenta in ogni punto lo stesso valore
6. TS mat. di simboli matematici, aventi grado o dimensioni uniformi
7. TS bot. che presenta uniformità di struttura

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.