palco

pàl|co
s.m.
2ª metà XIII sec; dal longob. *palk “trave”.


AU
1a. ripiano di tavole di legno
1b. struttura orizzontale stabile che ha la funzione di coprire superiormente un ambiente e di costituire il sostegno del pavimento di quello sovrastante | soffitto
1c. TS edil. tavolato provvisorio che si monta per costruire o riparare un edificio
1d. AU struttura provvisoria elevata da terra destinata a sostenere una o più persone: montare il palco per il concerto, allestire un palco per il comizio, il palco della banda | palco d’onore: quello da cui le personalità assistono a uno spettacolo
1e. OB patibolo
1f. CO palcoscenico
2. TS teatr. ciascuno dei vani aperti nella parete perimetrale di una sala teatrale, dai quali si può assistere allo spettacolo: palco di primo, di secondo, di terzo ordine
3. OB TS mar. l’insieme dei banchi su cui sedevano i rematori
4. TS sport => palco di salita
5. TS venat. appostamento consistente in una piattaforma sopraelevata costruita con tronchi e rami
6a. TS agr. in arboricoltura, serie di rami di un albero che si trovano quasi allo stesso livello sul tronco
6b. TS zool. ciascuno dei rami delle corna dei Cervidi maschi

Polirematiche

a palchi
loc.agg.inv.
CO
in ordini sovrapposti
palco a tetto
loc.s.m.
TS edil.
p. che delimita inferiormente lo spazio sotto il tetto
palco di proscenio
loc.s.m.
TS teatr.
p. prospiciente la ribalta
palco di prospetto
loc.s.m.
TS teatr.
p. posto dirimpetto alla scena
palco di salita
loc.s.m.
TS sport
nelle palestre, trave orizzontale sostenuta da due mensole alla quale sono fissate le pertiche, le funi e gli anelli
palco morto
loc.s.m.
TS edil.
struttura che delimita sopra di sé un locale non abitabile
palco scenico
loc.s.m.
var. => palcoscenico.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità