pargolo

pàr|go|lo
s.m., agg.
1ª metà XIII sec; lat. parvŭlu(m), dim. di parvus “piccolo”.


LE
1. s.m., fanciullo, bambino: qua mostrando | verran le madri ai parvoli le belle | orme del vostro sangue (Leopardi)
2a. agg., piccolo, in tenera età
2b. agg., estens., fanciullesco, infantile: tu ne la man pargola, || stringer di sette popoli | vuoi le favelle (Carducci)
3. agg., estens., che ha un comportamento immaturo, infantile: non è pargolo uomo pur per etade, ma per costumi disordinati (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità