pigro

|gro
agg., s.m.
1313-19; dal lat. pĭgru(m), di orig. incerta.


1. agg., s.m. AD che, chi per natura cerca di evitare l’impegno fisico o intellettuale, lo sforzo e la fatica; che, chi agisce con lentezza, senza vitalità e senza entusiasmo: è così pigro che non andrebbe mai a scuola; svogliato: pigro nello studio, a studiare
2a. agg. CO estens., di movimento lento, compiuto adagio o con difficoltà: gesto pigro | estens., che manifesta trascuratezza, scarso interesse: una pigra stretta di mano, un saluto pigro
2b. agg. CO estens., di animale, che si muove lentamente: la pigro tartaruga
2c. agg. LE estens., di acqua o nube o sim. che si muove, scorre o fluisce molto lentamente: da’ pigri stagni pigro si svolve il fiume (Carducci), pigra ancor la nebbia mattutina | sfuma dorata (Pascoli)
3. agg. CO fig., lento a reagire, torbido; inerte, ottuso: intelletto, cuore pigro, volontà pigra
4. agg. BU spec. di stagione, condizione atmosferica o sim., che induce alla pigrizia, all’ozio
5. agg. TS mar. di imbarcazione, che non risponde con prontezza ai comandi del timone
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.