piuccheperfetto

piuc|che|per|fèt|to
s.m.
av. 1544; dalla loc. più che perfetto, cfr. loc. lat. plus quam perfectum, fr. plus-que-parfait.

TS gramm.
tempo della coniugazione verbale di alcune lingue antiche e moderne , corrispondente al trapassato di quella italiana , che indica un’azione passata anteriore a un’altra anch’essa trascorsa (ad es.: lat. amaverat "aveva amato" , amavisset "avesse amato")
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.