poeta

po|è|ta
s.m.
av. 1294; dal lat. poēta(m), dal gr. poiētḗs, der. di poiéō “faccio, produco”.


FO
1a. autore di componimenti letterari in versi: poeta lirico, epico, classico, burlesco, romantico, moderno, dialettale | per anton. il Divino, il Massimo Poeta, Dante | con funzione appositiva, riferito al nome di uno scrittore, indica l’opera in poesia di tale scrittore spec. contrapposta all’opera in prosa: la produzione completa di Manzoni poeta, Boccaccio poeta e Boccaccio prosatore
1b. chi, scrivendo in versi o in prosa, riesce a esprimere una spiccata originalità artistica interpretando poeticamente la realtà: è un buon verseggiatore ma non certo un poeta
1c. estens., qualsiasi artista che riesce a infondere nelle proprie opere fantasia creatrice e bellezza: un poeta della pittura, della musica
2. fig., persona dotata di fervida immaginazione e grande sensibilità, che ricerca e ama le cose belle e nobili | persona dotata di scarso senso pratico, che vive fuori della realtà e si abbandona facilmente ai sogni e alle fantasticherie

Polirematiche

poeta estemporaneo
loc.s.m.
CO
improvvisatore
poeta maledetto
loc.s.m.
TS lett.
ciascuno dei poeti del decadentismo francese portatori di una visione della vita in contrasto con le norme morali e sociali correnti | estens., poeta, artista la cui vita e opera presentano caratteri anticonformisti, provocatori nei confronti della tradizione, della morale e della società: Pasolini è stato un poeta maledetto
poeta soldato
loc.s.m.
CO
stor., p. che durante la guerra partecipa, oltre che con gli scritti anche con l’azione, alle vicende belliche della propria patria.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.