1posto

|sto, pó|sto
s.m.
1452; lat. pŏsĭtu(m), p.pass. di ponĕre “porre”.


FO
1. spazio o porzione di spazio che può essere occupato da persone o cose: occupare, tenere troppo, poco posto; nella stanza c’è posto per tutti, fammi un po’ di posto; anche fig.: occupa un posto importante nel mio cuore
2a. luogo stabilito, collocazione abituale: metti i libri al loro posto, c’è un posto per ogni cosa
2b. luogo destinato ad accogliere qcn., posizione assegnata: vado al mio posto, posto di guida, assegnare il posto agli invitati; posto d’onore, quello destinato all’ospite di maggior riguardo, generalmente a destra del padrone di casa | con riferimento alle aule scolastiche, banco: ognuno al proprio posto, state a posto; interrogare dal posto, senza chiamare l’alunno alla cattedra | posizione che si occupa in una fila, turno: tienimi il posto, ho ceduto il mio posto
2c. in cinema, teatri e altri luoghi pubblici, sedile, poltrona, spazio riservato: posto libero, occupato; posti in prima fila, in platea, in galleria; posti a sedere, posti in piedi
2d. su automobili o mezzi di trasporto, sedile o parte di sedile che può essere occupata da una persona: un auto a quattro posti, sul treno non ho trovato nemmeno un posto libero
3. fig., condizione, situazione: cosa faresti se tu fossi al mio posto?
4. località, luogo, zona: un posto bellissimo, fuori mano; che brutto posto!, ho visitato dei bei posti | locale pubblico: un posto dove si mangia bene, un posto mal frequentato
5. spazio dotato di particolari servizi e attrezzature: posto di ristoro, posto di pronto soccorso
6. posto di lavoro, impiego: un posto ben retribuito, ha un buon posto; perdere, trovare il posto; un posto da segretario | ruolo, posizione: occupa un posto di grande responsabilità
7. TS milit., mar. posizione assegnata a ogni soldato o marinaio all’interno di un reparto o postazione: posto di combattimento, posto di manovra

Polirematiche

a posto
loc.agg.inv.
CO
1. in ordine, ben sistemato: la stanza è a posto; avere i capelli, il vestito a posto; è tutto a posto; anche loc.avv.: mettere tutto a posto
2. serio, perbene: una persona, un ragazzo a posto
al posto di
loc.cong.
CO
1. loc.cong., anziché, invece di: potresti studiare al posto di gironzolare
2. loc.prep., in sostituzione di: prendo questo al posto di quello
avere la coscienza a posto
loc.v.
CO
non avere nulla di cui rimproverarsi, ritenere di essersi comportato bene
avere la testa a posto
loc.v.
CO
essere saggio, assennato
avere qualche rotella fuori posto
loc.v.
CO
essere bizzarro, stravagante
con la testa a posto
loc.agg.inv.
CO
di buon senso, assennato, giudizioso: un ragazzo con la testa a posto
corsa sul posto
loc.s.f.
CO
esercizio ginnico in cui si muovono le gambe come nella corsa senza però produrre un avanzamento
del posto
loc.agg.inv.
CO
locale, proprio di un certo luogo: i costumi, le tradizioni del posto
fuori posto
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., in disordine: mettere fuori posto | loc.agg.inv., disordinato: la biancheria nel cassetto è tutta fuori posto
2. loc.agg.inv., a disagio, estraneo all’ambiente in cui ci si trova: sentirsi fuori posto | bizzarro, eccentrico: quel tipo mi pare un po’ fuori posto
in quel posto
loc.avv.
CO
eufem., gerg., in alcune locuzioni ingiuriose, in culo: prendersela, metterla in quel posto
mettere a posto
loc.v.
CO
1. riordinare: prima di uscire metti a posto la stanza; riporre: metti a posto quello che hai preso
2. aggiustare, sistemare: bisogna mettere a posto il frigorifero | fig., risolvere: mettere a posto la situazione | rimproverare, dare una lezione: l’ho messo a posto io!
3. offrire una sistemazione economica o professionale
mettere la testa a posto
loc.v.
CO
diventare serio e reponsabile, ravvedersi
mettersi a posto
loc.v.
CO
raggiungere una posizione soddisfacente, una stabilità economica, lavorativa, affettiva, ecc.
mettersi la coscienza a posto
loc.v.
CO
eliminare un senso di colpa riparando a un errore o a un'omissione
posto al sole
loc.s.m.
CO
regione coloniale posseduta da uno stato | estens., raggiungimento di una posizione economica e sociale di prestigio: conquistare un posto al sole
posto auto
loc.s.m.
CO
posto macchina
posto barca
loc.s.m.
CO
sulla banchina di un porto, ciascuno dei punti di attracco per barche da diporto, spec. attrezzato con prese di corrente, allacciamenti con tubature per l’acqua, ecc.
posto di blocco
loc.s.m.
CO
punto di una via di comunicazione dove le forze dell’ordine impongono saltuariamente la sosta dei veicoli per eseguire dei controlli | TS ferr. luogo, lungo un tratto di linea tra due stazioni consecutive, dove si trovano i semafori luminosi per regolare il transito dei convogli
posto di comando
loc.s.m.
TS milit.
zona dove è dislocato il comandante di un’unità d’azione
posto di guardia
loc.s.m.
TS milit.
locale dove alloggia il corpo di guardia e da cui vengono distaccate le sentinelle
posto di lavoro
loc.s.m.
CO
1. stabile occupazione spec. alle dipendenze di un datore di lavoro pubblico o privato: avere, cercare un posto di lavoro
2. il luogo fisico dove si svolge tale occupazione: infortunarsi sul posto di lavoro
posto di medicazione
loc.s.m.
TS milit.
unità sanitaria mobile in appoggio a un reparto di prima linea per interventi medici urgenti
posto di rifornimento
loc.s.m.
CO
stazione di rifornimento
posto di ristoro
loc.s.m.
CO
locale situato in luoghi turistici o di passaggio, come stazioni, autostrade, ecc., attrezzato per la distribuzione e la vendita di cibi o bevande
posto letto
loc.s.m.
CO
in ospedali o istituti di cura, ciascuno dei letti disponibili per i degenti
posto macchina
loc.s.m.
CO
in autorimesse, parcheggi e sim., ciascuno degli spazi, spec. delimitati da strisce, destinati alla sosta di un autoveicolo
posto telefonico pubblico
loc.s.m.
CO
1. locale, cabina e sim. in cui sono installati uno o più apparecchi telefonici
2. nei paesi, esercizio pubblico, spec. bar o ristorante, in cui è allogato un telefono a disposizione del pubblico
prendere posto
loc.v.
CO
mettersi a sedere, spec. in un luogo o locale pubblico: lo spettacolo sta per iniziare, prendete posto
rimettere a posto
loc.v.
CO
riordinare: quando hai finito rimetti tutto a posto; riporre: rimetti a posto quello che hai preso!
scaldare il posto
loc.v.
CO
essere presenti in un luogo di lavoro, di studio e sim. senza partecipare e senza mostrare il minimo interesse
sul posto
loc.avv.
CO
nella località di cui si parla o in cui ci si trova: accorrere, recarsi sul posto
tenere la lingua a posto
loc.v.
CO
tenere a freno la lingua
tenere le mani a posto
loc.v.
CO
astenersi dal picchiare o dal palpare qcn.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.