presentazione

pre|ṣen|ta|zió|ne
s.f.
av. 1313; dal lat. mediev. praesentatiōne(m), v. anche presentare; nell’accez. 10 cfr. fr. présentation.


AU
1a. il presentare, il presentarsi, l’essere presentato; il mostrare qcs., sottoponendolo all’attenzione di qcn.: domani scade il termine per la presentazione dei documenti, presentazione del ricorso, di un disegno di legge
1b. il far conoscere qcn., l’introdurlo in un determinato ambiente specificando eventualmente, oltre al nome, titoli, qualifiche ecc.: la conferenza è iniziata dopo la presentazione dei relatori, la trasmissione comincia con la presentazione degli ospiti | spec. al pl., il presentare, il far conoscere per la prima volta due o più persone: la padrona di casa ha fatto le presentazioni, ci conosciamo, non servono le presentazioni
1c. il proporre qcn. per un incarico, per l’ammissione in un certo luogo: si può entrare al club solo su presentazione di un socio; lettera di presentazione, quella con cui si segnala qcn. a una persona influente
1d. il sottoporre al giudizio e all’attenzione di un vasto pubblico: la presentazione di un libro, di un nuovo prodotto | manifestazione mondana in cui ciò avviene: molti vip hanno partecipato alla presentazione dei modelli autunno-inverno, l’autore firmerà le copie durante la presentazione del suo ultimo romanzo
2. CO estens., breve discorso o scritto introduttivo: il libro è introdotto da una presentazione del curatore, la tavola rotonda è preceduta da una presentazione del moderatore | BU recensione
3. BU l’immagine con cui viene proposto o commercializzato un prodotto
4a. TS dir. il comparire davanti a un’autorità giudiziaria o amministrativa
4b. TS dir.can. diritto di scegliere la persona a cui si vuole sia conferito un ufficio ecclesiastico e di segnalarla all’autorità ecclesiastica competente a conferire tale ufficio, la quale è tenuta ad accogliere la richiesta purché tale persona sia in possesso dei requisiti necessari
5. TS fis. il modo in cui il segnale appare sullo schermo dell’oscillografo o del radar
6. TS med. in ostetricia, posizione in cui il feto si presenta all’imbocco del collo dell’utero, all’inizio del parto: presentazione cefalica, di spalla, di fronte, di faccia, di bregma
7a. TS cinem. insieme delle sequenze che precedono il film, in cui compaiono, talora sovrapponendosi alle scene di inizio, i nomi degli attori, del regista, del produttore ecc.
7b. BU trailer
8a. TS relig. nella religione ebraica, offerta a Dio dei primogeniti maschi in occasione della purificazione della madre | per anton., offerta di Gesù al tempio | CO festa religiosa cristiana che celebra tale ricorrenza il 2 febbraio
8b. TS relig. ingresso di Maria Vergine al tempio di Gerusalemme per essere educata secondo la legge mosaica | CO festa religiosa cristiana che celebra tale ricorrenza il 21 novembre
8c. TS arte rappresentazione pittorica dell’entrata al tempio di Maria o dell’offerta di Gesù al tempio
9. OB offerta, dono
10. TS filos. nel pensiero di H. Bergson, conoscenza immediata, non filtrata da schemi di interpretazione, contrapposta a rappresentazione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.