prostituire

pro|sti|tu|ì|re
v.tr.
av. 1499; dal lat. prostitŭĕre propr. “porre davanti, esporre in vendita”, comp. di pro- “davanti” e statŭere “porre”.


CO
1. istigare o costringere alla prostituzione: prostituire la moglie, prostituire un’adolescente
2. fig., mettere al servizio altrui, in cambio di denaro o altri vantaggi, cose o valori comunemente ritenuti connessi alla dignità e alla moralità dell’uomo: prostituire il proprio ingegno, prostituire la filosofia alla politica
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.