qualifica

qua||fi|ca
s.f.
1745; der. di qualificare.


CO
1. termine, appellativo, titolo che specifica le qualità, le caratteristiche di una persona: meritarsi la qualifica di stupido, di imbroglione, di galantuomo
2a. titolo spettante a una persona in conseguenza degli studi effettuati, delle mansioni svolte o della condizione sociale: qualifica professionale, qualifica di ragioniere, avere una qualifica nobiliare | spec., titolo scolastico che si consegue per esame pubblico negli istituti professionali: avere la qualifica di ottico, diploma di qualifica
2b. CO TS burocr. suddivisione interna alle varie categorie professionali dei lavoratori dipendenti, che specifica il carattere della prestazione d’opera e le relative mansioni: essere assunto con la qualifica di operaio
3. TS burocr. non com. => rapporto informativo

Polirematiche

esame di qualifica
loc.s.m.
TS burocr.
e. che si sostiene alla fine dell’istituto professionale
qualifica di precedenza
loc.s.m.
TS telecom.
in un telegramma, indicazione che ne specifica i tempi di consegna, distinti in varie categorie secondo l'urgenza di trasmissione
qualifica funzionale
loc.s.f.
TS burocr.
ciascuna delle nove categorie nelle quali è suddiviso il personale di ruolo nello stato e nell’esercito italiano, per le quali è richiesto un determinato titolo di studio e cui corrispondono diversi livelli retributivi
qualifica grammaticale
loc.s.f.
TS ling.
determinazione della categoria grammaticale di un elemento del discorso.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.