raddoppiare

rad|dop|pià|re
v.tr., v.intr.
1ª metà XIII sec; der. di addoppiare con ri-.


 AU 

1a. v.tr. CO rendere doppio, moltiplicare per due: raddoppiare una cifra, lo stipendio mi è stato raddoppiato, raddoppiare la puntata, la posta | TS sport, ass. nel calcio, segnare il secondo goal; raddoppiare la marcatura, spec. nel calcio e nella pallacanestro, intervenire in due nella marcatura di un giocatore avversario
1b. v.tr. CO rinforzare mettendo doppio: raddoppiare un filo; piegare in due: raddoppiare un foglio, una tela
2. v.tr. CO estens., aumentare notevolmente, intensificare: raddoppiare le entrate, gli sforzi, l’attenzione | raddoppiare il passo, la velocità, aumentare l’andatura, accelerare
3. v.tr. TS mus. attribuire la stessa nota a due o più parti contemporaneamente
4. v.tr. TS ling. pronunciare una consonante con maggior intensità; scriverla doppia
5. v.intr. (essere) CO diventare doppio | estens., crescere notevolmente, aumentare: la somma è raddoppiata, l’impeto della burrasca presto raddoppierà
6. v.intr. (avere) TS giochi nel biliardo, eseguire il colpo del raddoppio
7a. v.intr. (avere) TS equit. eseguire il raddoppio | andare al raddoppio
7b. v.intr. (avere) TS sport nella scherma, attaccare con un doppio colpo

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.