rappresentare

rap|pre|ṣen||re
v.tr.
1304-08; lat. repraesĕntāre, v. anche presentare.


(io rappreṣènto) FO
1a. riprodurre, raffigurare con un’immagine: nel quadro il pittore ha rappresentato la Natività, questa statua rappresenta un poeta
1b. estens., descrivere in un’opera letteraria: Verga, nella sua opera, rappresenta la società meridionale ottocentesca
2a. esprimere nei tratti peculiari, incarnare: rappresentare un’idea, un’epoca
2b. simboleggiare, raffigurare metaforicamente, per allegoria: Esopo nella volpe ha rappresentato l’astuzia
2c. indicare convenzionalmente: sulla cartina le città sono rappresentate con cerchietti
3. estens., essere, costituire: la famiglia per me rappresenta molto
4. interpretare, impersonare: quell’attore ha rappresentato la parte del protagonista | mettere in scena: questa tragedia non è mai stata rappresentata
5a. operare, agire in rappresentanza di altri, spec. difendendone gli interessi: rappresento il mio capo, la mia ditta alle riunioni
5b. TS polit. svolgere le funzioni di portavoce o di un esecutore della volontà di uno stato, di una comunità, di un sovrano e sim.: rappresentare il proprio paese a una conferenza internazionale
5c. TS dir.civ. sostituire con la qualità giuridica di rappresentante un altro soggetto nel compimento degli atti giuridici in modo che gli effetti giuridici degli atti compiuti dal rappresentante vengano imputati al rappresentato
6. CO esporre, far presente: ho rappresentato al direttore le pessime condizioni dei lavoratori
7. TS mat. sostituire un ente con un altro equivalente secondo opportune leggi, ad es. una curva con un’equazione, un numero con un logaritmo e sim.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.