reciproco

re||pro|co
agg., s.m.
av. 1313; dal lat. recĭprŏcu(m) propr. “che va avanti e indietro”, comp. di *recus “che sta indietro” e procus “che sta innanzi”.


1. agg. AU che viene scambiato fra due o più parti, spec. persone: confidenze reciproche, reciproco abbraccio; che avviene o è compiuto in modo scambievole e con pari conseguenze: vantaggio reciproco, reciproco favore | di sentimento, provato nei confronti di una persona che a sua volta lo ricambi: fiducia, antipatia reciproca
2a. agg. TS ling. spec. nelle loc. => verbo reciproco , verbo riflessivo reciproco
2b. s.m. TS ling. => verbo riflessivo reciproco
3. s.m. TS mat. => 1inverso

Polirematiche

assimilazione reciproca
loc.s.f.
TS fon.
a. per cui i fonemi agiscono l’uno sull’altro modificandosi reciprocamente
funzione reciproca
loc.s.f.
TS mat.
f. che è il reciproco di una data funzione
testamento reciproco
loc.s.m.
TS dir.
t. in cui due o più persone dispongono in favore reciproco
verbo reciproco
loc.s.m.
TS ling.
=> verbo riflessivo reciproco
verbo riflessivo reciproco
loc.s.m.
TS ling.
v. in cui l’azione verbale si riflette reciprocamente sui soggetti (ad es. domani ci incontriamo, quei due si odiano, ecc.)
verso reciproco
loc.s.m.
TS metr.
spec. al pl., nella versificazione latina tarda, verso che, a parità di metro e senso, si può leggere cominciando dalla prima parola o dall’ultima
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.