retorica

re||ri|ca
s.f.
av. 1294; dal lat. rhetŏrĭca(m) sott. arte(m) "arte", dal gr. rhētorikḗ sott. tékhnē "arte", v. anche retorico.

AU
TS 1. ret. arte e tecnica della comunicazione e della persuasione attraverso il parlare e lo scrivere secondo regole determinate per la prima volta dai sofisti nella Grecia antica e sviluppatesi poi nei secoli secondo le età e le culture: la retorica classica, trattato di retorica | nel pensiero medievale, una delle tre arti del trivio, insieme alla dialettica e alla grammatica
2a. TS ling. nella critica letteraria, analisi delle funzioni espressive e delle scelte lessicali, stilistiche e grammaticali di testi scritti e orali
2b. CO estens., spreg., modo di scrivere o di parlare eccessivamente ridondante e prolisso con ricerca di effetti esteriori atti a suggestionare il pubblico, ma privo di impegno intellettuale, morale o civile: uno scrittore, un politico pieno di retorica
3. OB TS scol. nell’antico ordinamento scolastico italiano, classe di insegnamento secondario seguente quella di grammatica e precedente quella di filosofia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.