ricevuta

ri|ce||ta
s.f.
1550; der. di ricevuto.


 AU 

1. BU il ricevere, il prendere in consegna, l’effettuare il ritiro da parte del destinatario di una lettera, di un plico e sim.
2. AD scritto in cui si certifica l’avvenuto pagamento di una somma o il ricevimento di una prestazione o di un oggetto (abbr. r.): compilare, scrivere, firmare la ricevuta, ricevuta di un versamento, di un acquisto, di una raccomandata


Polirematiche

accusare ricevuta
loc.v.
TS burocr.
notificare di avere ricevuto un documento, una lettera, un plico e sim.
contro ricevuta
loc.avv.
TS comm.
rilasciando una ricevuta alla consegna della merce
ricevuta bancaria
loc.s.f.
TS banc.
titolo di credito emesso e scontato presso una banca, da un fornitore che vanta un credito nei confronti di un cliente
ricevuta di carico
loc.s.f.
TS mar.
documento rilasciato dal comandante di una nave a chi ha caricato merci a bordo della nave stessa
ricevuta di cassa
loc.s.f.
TS banc.
documento rilasciato da un cassiere che prova l’avvenuto versamento di denaro
ricevuta di deposito
loc.s.f.
CO
documento rilasciato a chi deposita merci in magazzini o depositi pubblici o privati
ricevuta di ritorno
loc.s.f.
CO
nel sistema postale, tagliandino allegato ad una lettera o a un pacco raccomandato, spedito al mittente, per certificare il ricevimento di quest’ultimo da parte del destinatario (abbr. R.R.) | il foglio su cui è scritta tale dichiarazione
ricevuta fiscale
loc.s.f.
CO
documento che attesta l’avvenuto pagamento di una prestazione o di una merce da parte di un cliente, alla cui emissione sono tenute alcune categorie commerciali o artigianali, esentate dalla fattura fiscale.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.