ridondare

ri|don||re
v.intr. e tr.
av. 1306 nell'accez 4; dal lat. redŭndāre propr. “1traboccare, straripare”, comp. di red- “indietro, 1contro” e unda “onda”.


1. v.intr. (essere) CO eccedere in qcs., sovrabbondare: una prosa che ridonda di metafore
2. v.intr. (essere) BU riuscire, risultare: ridondare a, in danno o favore di qcn., risultargli dannoso o favorevole
3. v.intr. (essere) TS mar. del vento, prendere una direzione diversa o aumentare in modo favorevole alla rotta di un’imbarcazione a vela
4. v.tr. OB LE oltrepassare, superare per abbondanza: beatitudine … la quale redundava la mia capacitade (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.