rigettare

rig|get||re
v.tr.
sec. XIV; lat. reiĕctāre, intens. di reicĕre, v. anche gettare.

CO
1. gettare di nuovo: rigettare un pesce nell’acqua
2. nell’arte, in metallurgia e in edilizia, versare nuovamente in uno stampo un materiale fuso o liquido, per realizzare un oggetto, una forma, ecc.: rigettare una statua
3. di piante, produrre, buttare nuovi germogli: rigettare i germogli; anche ass.: il ciliegio non ha ancora rigettato
4. gettare indietro, buttare a propria volta: rigettare la palla al proprio compagno | gettare fuori, indietro: il mare rigettò a riva il corpo del naufrago
5. fam., vomitare: rigettare la cena; anche ass.: mi viene da rigettare
6. fig., rifiutare, respingere: rigettare una proposta, un’idea
7. TS dir. negare l’accoglimento di un’istanza: rigettare l’appello, il ricorso
8. TS fisiol., med. di organismo, respingere come incompatibile un organo trapiantato
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.