ritagliare

ri|ta|glià|re
v.tr.
av. 1292; der. di tagliare con ri-.


 AU 
1. tagliare di nuovo o di più: vorrei ritagliare ancora un po’ i capelli
2. ricavare da un foglio di carta, da un tessuto, da un pelle, ecc., una figura determinata tagliandone i contorni: ritagliare una figura da un cartoncino, la stoffa per un abito, una suola di cuoio; ritagliare un articolo, una foto da un giornale, tagliarli via o separarli dal resto del giornale per conservarli
3. fig., ricavare all’interno di un determinato spazio o territorio: ritagliare un piccolo orto nel cortile di casa, ritagliare un parcheggio nella piazza della città
4. fig., distinguere e isolare in una massa o in un contesto: ritagliare l’immagine femminile nella poesia di Catullo; estrapolare: ritagliare un’idea da un libro famoso
5. fig., sottrarre una parte del tempo alle occupazioni consuete per destinarlo a qualcos’altro: ho ritagliato una giornata da dedicare allo shopping
6. RE tosc., travasare l’olio per la seconda volta, separandolo dal fondo
7. OB tosare una moneta per diminuirne fraudolentemente il peso
8. OB vendere al minuto

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.