salvia

sàl|via
s.f.
av. 1320; lat. salvĭa(m), der. di salvus “salvo”, per le proprietà medicamentose; nell’accez. 2 cfr. lat. scient. Salvia.


1a. AD pianta erbacea con foglie vellutate, di colore verde pallido e fiori violacei, coltivata per le foglie aromatiche impiegate in cucina come condimento, nella medicina popolare e in erboristeria: tortellini burro e salvia, arrosto con la salvia, decotto di salvia | TS bot.com. => salvia maggiore
1b. TS bot.com. nome comune di varie specie della famiglia delle Labiate
2. TS bot. pianta erbacea, arbustacea o suffruticosa perenne del genere Salvia, cosmopolita e tipica delle regioni calde e temperate | con iniz. maiusc., genere della famiglia delle Labiate, cui appartengono numerose specie le cui foglie e le cui infiorescenze sono variamente impiegate in erboristeria e in farmacologia per le proprietà antisettiche, astringenti e diuretiche

Polirematiche

salvia domestica
loc.s.f.
TS bot.com.
=> salvia maggiore
salvia maggiore
loc.s.f.
TS bot.com.
pianta perenne del genere Salvia (Salvia officinalis) tipica delle regioni mediterranee, caratterizzata da fiori tubolari oblunghi terminanti a grappolo e foglie da cui viene estratto un olio essenziale impiegato nell’industria alimentare come aromatizzante
salvia splendente
loc.s.f.
TS bot.com.
pianta erbacea del genere Salvia (Salvia splendens), originaria del Brasile e caratterizzata da fiori rossi raccolti in spighe, coltivata a scopo ornamentale
salvia splendida
loc.s.f.
TS bot.com.
=> salvia splendente.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.