scusa

scù|ṣa
s.f.
sec. XIII; der. di scusare.


FO
1. spec. al pl., richiesta di perdono per una mancanza, un errore, una colpa più o meno grave; le parole o gli atti con cui si esprime tale richiesta: porgere, fare le scuse a qcn.; ascoltare, accettare le scuse di qcn.; scuse sincere, banali; inviare un biglietto di scuse
2. perdono, comprensione, indulgenza che viene chiesta per un’offesa arrecata, una mancanza compiuta, una colpa, ecc.: chiedere, domandare scusa | chiedo scusa, come formula di cortesia quando si disturba o si interrompe qcn.
3. ragione che giustifica una mancanza, un errore e sim., giustificazione: un gesto, uno sgarbo senza scuse; non ci sono scuse per il tuo comportamento! | pretesto, motivo fittizio: inventare, cercare una scusa per non fare qcs.; avere sempre la scusa pronta, una buona scusa

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità