seggio

sèg|gio
s.m.
av. 1313; etim. incerta, prob. da seggio, var. ant. della 1ª pers. sing. di 1sedere, cfr. fr. siège.


CO
1a. sedile riccamente ornato su cui siede un personaggio che ricopre una carica importante: seggio reale, papale, episcopale
1b. sedile riservato a parlamentari, alti dignitari e funzionari nell’esercizio delle loro funzioni: il seggio parlamentare, del presidente | fig., dignità, carica elevata: aspirare al seggio di senatore, di deputato; sbalzare, togliere qcn. di seggio, privarlo della sua carica, della sua autorità
2. CO TS polit. ciascuno dei posti da cui è costituito un organo collegiale | ciascuno dei posti che un partito ottiene in parlamento o in un consiglio comunale, provinciale o regionale a seguito di elezioni: il partito ha ottenuto cinque seggi in più rispetto alle precedenti elezioni
3. CO TS polit. => seggio elettorale
4. TS econ. facoltà concessa a una società di intermediazione immobiliare di effettuare operazioni in borsa: avere, affidare un seggio in borsa
5. TS equit. elemento della sella consistente in un pezzo di cuoio fissato alla parte posteriore dell’arcione
6. TS stor. => piazza

Polirematiche

presidente del, di seggio
loc.s.m. e f.
CO
persona che, in ogni sezione elettorale, presiede alle operazioni di insediamento, voto e spoglio delle schede durante elezioni o referendum
seggio elettorale
loc.s.m.
CO
il luogo nel quale si svolgono le operazioni di voto e di scrutinio: apertura dei seggio elettorali | la commissione preposta a tali operazioni | estens., l’insieme degli elettori che vi votano
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.